BENI CULTURALI


SERVIZI

Beni Archivistici

Conservare la storia per costruire il futuro

I beni archivistici costituiscono una testimonianza unica e irripetibile della storia di una comunità, la loro conservazione, conoscenza e fruizione rappresentano un servizio inestimabile per la tutela di questo prezioso sedimento fisico della memoria collettiva.

Per saperne di più
 

Beni librari

La conoscenza accresce le capacità

Lo sviluppo delle tecnologie informatiche legate ai beni librari ha contribuito ad una modifica dei cataloghi. Il passaggio al supporto elettronico ha determinato un incremento considerevole della conoscenza dei beni librari offrendo maggiori possibilità di conservazione e fruizione.

Per saperne di più
 

Inventari

È possibile conservare e valorizzare solo ciò che si conosce

Dal 2003 la Polidoro S.r.l. si occupa dell’Inventariazione informatizzata dei Beni Culturali Mobili (Progetto CeiOA), realizzata attraverso lo specifico software predisposto dall’Ufficio Nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici della CEI, per diverse diocesi italiane nel rispetto degli standard ministeriali.

Per saperne di più
  • “La catalogazione è l’attività di registrazione, descrizione e classificazione di tutte le tipologie di beni culturali, volta ad individuare e conoscere i beni, documentarli in modo opportuno e archiviare le informazioni raccolte secondo precisi criteri, in quanto la salvaguardia e la conservazione delle testimonianze storiche, artistiche, archeologiche, architettoniche ed ambientali, non può prescindere dalla conoscenza della loro effettiva consistenza e dal loro studio analitico e scientifico”
    (ICCD - Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione)
  • “Interrogo i libri e mi rispondono. E parlano e cantano per me. Alcuni mi portano il riso sulle labbra o la consolazione nel cuore. Altri mi insegnano a conoscere me stesso.”
    (Francesco Petrarca)
  • “Si dispiegano sotto gli occhi dei brandelli di verità oggi spenti; abbaglianti di nitidezza e di credibilità. Non c’è dubbio la scoperta dell’archivio è una manna regalata che giustifica appieno il suo nome: fonte. L’archivio è una breccia nel tessuto di tutti i giorni, la presa di coscienza di un avvenimento.”
    (Arlette Farge, Il piacere dell’archivio)