Corso Lucilio, 176 - 81037 - Sessa Aurunca (CE)
+39 0823 936039 info@polidoro.it
Comunicazione e servizi per i beni culturali

Sessa Aurunca: Biblioteca Comunale “Gaius Lucilius”, da ottobre nuovi orari e servizi aggiuntivi

Sessa Aurunca: Biblioteca Comunale “Gaius Lucilius”, da ottobre nuovi orari e servizi aggiuntivi

Polidoro-Vivi-la-BibliotecaNuovi orari e servizi aggiuntivi a Sessa Aurunca per le due più rappresentative Istituzioni culturali della Città. Dal mese di ottobre, grazie alla sinergia tra la Biblioteca comunale ‘Gaius Lucilius’ e la Bibilioteca diocesana ‘Leone XIII’, sarà attivo il servizio ‘prestito’ e il servizio ‘prestito interbibliotecario’. Gli utenti che si iscriveranno alla ‘Gaius Lucilius’ e coloro che si recheranno presso la ‘Leone XIII’ potranno chiedere in prestito non solo i libri presenti nella struttura, ma potranno usufruire anche dei testi e delle opere nella disponibilità della biblioteca “partenership”, nel rispetto di un preciso regolamento.

Collaborazione che trova anche negli orari di apertura una sintonia per garantire il servizio di consultazione continuo. Da ottobre, infatti, la Biblioteca comunale sarà aperta il lunedì e mercoledì, dalle ore 9.00 alle ore 12.30; il martedì, giovedì e venerdì, dalle ore 15.00 alle ore 18.00. Mentre la Biblioteca diocesana: martedì e venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00; mercoledì, dalle ore 15.30 alle 19.30.

Sempre da ottobre, anche per la biblioteca comunale ‘G. Lucilius’, prenderà l’avvio il servizio reference focalizzato agli studi su Sessa Aurunca. Uno strumento di guida e assistenza rivolto agli utenti, per facilitare l’acquisizione delle conoscenze di interesse e arrivare ad ottenere documenti  in maniera più semplice e veloce e, per facilitare maggiormente l’attività di ricerca, sarà garantito anche l’accesso gratuito alla connesione Wi-Fi.

La "Leone XIII" e la "G. Lucilius", di cui la Polidoro, per conto della Diocesi e del Comune, ne garantisce l'apertura e la fruizione attraverso una catalogazione in SBN dei volumi conservati, rispettivamente sono ubicate presso il Centro Pastorale "Ss. Casto e Secondino" e all'interno del Castello Ducale. Oltre ad accogliere un elevato numero di libri, sono dotate di ampie sale studio con postazioni informatiche.

"I nuovi orari – spiega il dott. Roberto Sasso, Amministratore della Polidoro Srl - vogliono favorire gli studenti che potranno avvalersi della Biblioteca come luogo di ricerca ma anche come ‘spazio culturale’. Per i prossimi mesi sono previsti eventi culturali finalizzati ad una conoscenza del “Libro” e del contesto culturale sessano".

"La sinergia tra Istituzione comunale e Istituzione diocesana questa volta si concretizza attraverso la programmazione e la collaborazione delle due biblioteche presenti sul territorio – ha affermato Italo Calenzo, Assessore ai Beni Culturali, il quale ha aggiunto - Tutto ciò al fine di consentire la piena disponibilità dei servizi bibliotecari e tutti quanti interessati alla consultazione dei testi e dei documenti presenti nelle stesse. È questa l'ennesima tangibile attività che il nostro Ente e la Diocesi di Sessa Aurunca condividono e concretizzano al fine di una offerta e crescita culturale sempre più forte e innovativa".

"La Sinergia tra le Istituzioni culturali presenti sul territorio è espressione di una rinnovata capacità di ricentrare il benessere della persona sotto l'aspetto umano, sociale e spirituale": ha affermato invece il Direttore Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi di Sessa Aurunca, Don Roberto Guttoriello, che ha continuato: "L'uomo che pensa è garanzia di un futuro vivibile. Le Biblioteche, da sempre patrimonio dell’uomo e per l'uomo, garantiscono il prosieguo di una società capace di stare al passo con i tempi. Per questo anche sul nostro territorio è risultato utile l'ideazione di una collaborazione tra la biblioteca diocesana e quella comunale, con l'auspicio che gli utenti possano trovare porte spalancate per arricchire sempre più il proprio bagaglio culturale per un umanesimo rinnovato. Un ringraziamento particolare alla Polidoro, promotrice dell'iniziativa".

Nessun commento ancora

Lascia un commento